Intervista a Rajni Kumari, Assistente Commerciale nel settore della “Comunicazione Unificata”

RAJNI KUMARI

Ciao Rajni, ci racconti qualcosa di te?

Sono una persona molto equilibrata e amo la mia famiglia ed i miei amici. Mi piace lavorare e mi addatto molto rapidamente ai nuovi contesti e ambienti. Sono anche molto disponibile e sempre pronta ad assumere delle nuove sfide.

Da dove vieni?

Sono di Nuova Delhi in India.

Cosa ti ha portato in Italia?

Mi sono trasferita per motivi personali; visto che mio marito lavorava in Italia è stato naturale che io venissi qui dopo il matrimonio.

 In quale azienda lavori e che posizione ricopri?

Attualmente, lavoro come Assistente Commerciale presso una azienda che si occupa di “comunicazione unificata”.

 Come hai iniziato la tua carriera? … e come è proseguita fino ad oggi?

Durante i miei studi universitari, ho studiato “Secretarial Practice” presso l’associazione YWCA a  Nuova Dehli ed al termine del corso, mi sono lasciata tentare dalla professione di segretaria.

Prima di trasferirmi in Italia, ho infatti maturato, in diverse aziende, un’esperienza di 8 anni come assistente full time al Senior Management e ho avuto l’occasione di collaborare con alcune persone di svariate nazionalità e provenienti da differenti parti del mondo.

Ho iniziato la mia carriera professionale come Segretaria agli Area Manager presso Novartis India (azienda farmaceutica). Dopo due anni in quella posizione ho trovato poi un posto come Assistente al Direttore Progetto ed ad altri Senior Executives presso IMCC (Delhi Metro Rail Project MC1B). Si tratta di una joint venture tra 5 aziende internazionali di construzione, che dovevano occuparsi della realizzazione del tunnel della metropolitana di Dehli. Era un ambiente di lavoro davvero multiculturale!

Dopo un periodo di 8 anni, e visto che il progetto era concluso, ho cambiato azienda e sono diventata l’Assistente dell’Amministratore Delegato di  Brightpoint India (Telecom), filiale di Brightpoint Inc. dove sono rimasta circa  due anni.

Visto che la mia vita privata stava poi avendo una svolta, ho deciso di fare una pausa e di concentrarmi sulla mia famiglia.  Appena la mia situazione famigliare è stata più tranquilla, ho cercato un nuovo lavoro, qui in Italia, e sono stata fortunata di trovare una nuova opportunità presso l’azienda dove lavoro attualmente.

Quali sono i software che utilizzi maggiormente o che trovi più efficaci?

Per svolgere le mie attuali mansioni, utilizzo il pacchetto MS Office (Word, Excel, PowerPoint, MS Outlook) mentre per i nostri usi interni, utilizziamo “Contact Manager “, il nostro software “in-house” che mi è di grande aiuto per il mio ruolo nel campo del “Marketing & Communication”. Utilizzo inoltre un software di Videoconferenza che è stato sviluppato dalla mia azienda.

Che tipo di scadenze devi rispettare nel tuo attuale lavoro e come ti organizzi per gestire le priorità? Hai un metodo particolare?

Il mio ruolo attuale non è direttamente di Personal Assistant in quanto fornisco assistenza al nostro business in India che è in fase di startup. Le scadenze quindi sono diverse e sono più connesse al raccogliere e dare informazioni, sollecitare le persone di altri departimenti per completare le scadenze, ed aggiornare le parti sui diversi sviluppi.

Per gestire questo vasto flusso di informazioni, utilizzo il nostro software “in house”.

Ci sono argomenti sui quali cerchi di essere sempre aggiornata? Se si, quali ? ..  e in che modo ti tieni aggiornata?

Si, mi devo tenere regolarmente aggiornata sugli argomenti che riguardano il mercato della comunicazione unificata e più in particolare sul mercato del Videoconferenza in India. Per questo, mi collego ad alcuni siti e blog dedicati a questi argomenti.

Ultima domanda … Hai per caso qualche consiglio da dare alla nostra Community sulla Business Etiquette in India ?

Come Assistente indiana a Manager stranieri, mi sono infatti imbattuta su alcuni aspetti molti interessanti della Business Etiquette in India. Ecco alcuni consigli :

  • Siate sempre sensibili al contesto perché, noi Indiani, siamo delle persone molto sensibili.
  • In India, esiste un diverso “orientation of time”: In India, c’è un tempo per ogni cosa. La flessibilità quindi è primaria. Le responsabilità verso la famiglia hanno priorità sul lavoro; quindi delle variazioni nei programmi all’ultimo minuto possono capitare anche quando si fanno affari.
  • Noi Indiani siamo molto curiosi ed amiamo scambiare punti di vista anche con dei perfetti sconosciuti.
  • Imparate a riconoscere quando il vostro interlocutore vuol dirvi di “NO”. La Società indiana odia “dire di NO” in quanto è considerato maleducato per il disappunto o l’offesa che puo’ recare. Di conseguenza, gli Indiani raramente rispondono di NO direttamente, tranne che per le questioni fondamentali.
  • Il mondo del lavoro indiano è fortemente gerarchico. I titoli come Mr, Mrs o Sir/Madam sono quasi sempre utilizzati a meno che sia il vostro stesso interlocutore che vi inviti a chiamarlo con il suo nome.
  • Non utilizzate mai la mano sinistra per mangiare, servire o prendere il cibo o per porgere o accettare delle cose.
  • Fare affari in India implica costruire delle relazioni. Gli Indiani trattano soltanto favorevolmente con le persone che conoscono ed nelle quali hanno fiducia – anche a scapito di affari redditizi.
  • Se i vostri affari in india rechiedono negoziazioni, tenete sempre in mente che le trattative possono essere lente. Se un rapporto di fiducia non è ancora stato ben stabilito, concentrate prima tutti i vostri sforzi nel costuirlo.
  • Gli Indiani non basano le loro decisioni di affari soltanto su statistiche, dati empirici o presentazioni PowerPoint di grande effetto bensì utilizzano anmche molto  l’intuito, la sensazione e la fede.
Tags from the story
, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *